L' ACCADEMIA LILIANA PADUANO IN VISITA ALLA MOSTRA HUMAN BODIES

La nostra Accademia di Formazione organizza per tutti i suoi allievi dell'Accademia Massaggio e della Scuola di Estetica una giornata speciale in visita alla mostra HUMAN BODIES, la più famosa mostra scientifica e didattica sull'anatomia umana.
Un’esperienza sensazionale ed unica per gli allievi che avranno modo di vedere da vicino l'oggetto dei loro studi, attraverso una viaggio all'interno del corpo umano.
 
LA MOSTRA 
Creato nel 2008 dal gruppo Musealia, il progetto museale è stato curato a quattro mani dal Dottor Rafael Latorre, professore di anatomia semplice e comparata all’università di Murcia e dal Dottor Virginio Garcia Martinez, professore di anatomia ed embriologia umana dell’università di Extremadura, in collaborazione con l’Università del Tennessee.
Il testimonial della mostra è il divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone.
La mostra è patrocinata dal Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura ed al Turismo.
 
Dello scopo educativo dell'evento è testimonial Alessandro Cecchi Paone, noto divulgatore scientifico famoso per la trasmissione scientifica La macchina del tempo. È partendo da quell'esperienza televisiva che Cecchi Paone è tornato a sottolineare le peculiarità di Human Bodies, evidenziando come, dopo dinosauri e antico Egitto, sia proprio il corpo umano a destare la più grande fascinazione tra il pubblico, sia tra chi lo studia per lavoro, sia per tutti gli altri, che lo vedono costantemente muoversi, ammalarsi e guarire, senza il supporto di basi scolastiche. 
«A scuola l'unico modo per far vedere il corpo umano erano foto, atlanti, grafiche – ha detto Cecchi Paone – le informazioni che tratteniamo sono però legate all'emozione, che questa mostra saprà restituire. Ecco perché ha un enorme valore: si tratta di corpi umani veri, trattati con un processo che sostituisce ai fluidi degli elementi siliconici, tali per cui i corpi restano per sempre, sottratti alla decomposizione nell'interesse della scienza, e usati da medici e biologi per lavoro. Al netto delle sensazioni spiacevoli dell’anatomopatologia, la mostra racchiude quanto finora è stato a disposizione di studiosi, e lo offre a chi voglia approfondire la propria educazione di carattere medico- scientifico. Conoscendo il corpo umano, possiamo capire quali siano le sue fragilità e la sua straordinaria forza di adattamento che ci fa vivere ai Poli come all’Equatore.